Collagene: gli alimenti che lo contengono

Collagene: gli alimenti che lo contengono
Consigli per la Bellezza Dott. Marco Guglielmi

Il collagene è una proteina presente nel nostro organismo in quantità molto elevate. Si tratta di un elemento strutturale di pelle, denti, ossa, cornee, tendini e vasi sanguigni che costituisce il 30% circa della massa proteica totale e l'80% circa del tessuto connettivo del nostro corpo.

Questa proteina è generata proprio dai fibroplasti, le cellule del tessuto connettivo, in modo naturale; tuttavia la sua produzione diminuisce fisiologicamente con il passare degli anni, già a partire dai 25, anche se le prime rughe appaiono visibili dopo i 35.

Con la diminuzione della produzione di collagene, la struttura epiteliale diventa sempre meno forte e, come conseguenza, la pelle appare meno elastica e più sottile, i capelli meno forti.

Quali sono i fattori che accelerano la diminuzione di collagene?

Ci sono vari fattori che possono accelerare il processo di diminuzione della produzione fisiologica di collagene.

I più comuni sono:

  • lo stress
  • il fumo
  • eccessiva esposizione al sole
  • sostanze inquinanti
  • sostanze tossiche
  • il calo degli ormoni durante la menopausa
  • l'assunzione di farmaci che inibiscono l'assimilazione corretta di vitamine e sali minerali

La diminuzione della produzione di collagene non si manifesta solo nella comparsa delle rughe ma influisce negativamente anche sulle articolazioni, i tendini e i legamenti, che non sono più flessibili ed elastici come prima.

Il collagene che viene a perdersi con l'avanzare dell'età può però essere reintegrato attraverso un'alimentazione sana e ricca di cibi che ne stimolino la produzione.

Collagene e dove trovarlo: i cibi più ricchi

Sono tanti i cibi ricchi di antiossidanti, sali minerali e acidi grassi omega 3 che possono stimolare la produzione fisiologica di collagene ed elastina.

Tra le verdure, in un'alimentazione sana e tesa a mantenerci giovani più a lungo, non possono mancare i peperoni rossi e i pomodori.

I peperoni rossi contengono infatti un'elevata percentuale di vitamina C (circa 166mg su 100g di prodotto). Purtroppo, nella cottura essa viene in parte dispersa. Altra fonte di preziosa vitamina C sono le fragole, i ribes, le arance, i kiwi, i peperoni gialli, i broccoletti di rapa e la rucola.

I pomodori, invece, hanno proprietà antiossidanti in quanto contengono licopene in grandi quantità. Il licopene protegge la nostra riserva naturale di collagene da agenti esterni come inquinamento e raggi ultravioletti. Altri cibi che lo contengono sono le ciliegie, l'anguria e le barbabietole.

Ricchi in omega 3, il pesce azzurro e il salmone sono i più consigliati per un'alimentazione anti-ageing. Gli omega 3 sono acidi grassi che aiutano a prevenire la rottura delle fibre di collagene provocata da agenti esterni. Altri alimenti che li contengono sono l'avocado, l'olio di semi di lino, le noci e il germe di grano.

Non possono mancare inoltre le patate, ricche in selenio (un antiossidante molto efficace) e in vitamina A, che stimola la produzione di collagene. La vitamina A è inoltre contenuta anche nelle albicocche, nel melone, nel mango e nelle carote.

Altri elementi che devono far parte di un'alimentazione corretta sono gli aminoacidi essenziali (glicina, prolina e lisina), coinvolti nella produzione fisiologica del collagene. Il tacchino è ricco in lisina, come anche gli anacardi e la soia.

Un altro importante antiossidante da assumere attraverso il cibo è a vitamina E, che contrasta l'azione dei radicali liberi. Ne sono ricchi i semi di girasole, le mandorle, ne nocciole, l'olio di germe di grano e il burro di arachidi.

Il superfood di un'alimentazione anti-ageing è l'uovo, che contiene colina, una vitamina del gruppo B che viene poi convertita nella glicina (aminoacido essenziale di cui abbiamo parlato sopra), vitamina D, vitamina B12 e omega 3. Altre fonti di colina sono salmone e tacchino, già citati in questo tipo di dieta, il cavolfiore, i fagioli e i ceci.